Chirurgia naso e orecchio, Firrisi: “Nuove tecniche meno invasive e recupero più rapido per i pazienti”
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
09
Mar, Ago

Chirurgia naso e orecchio, Firrisi: “Nuove tecniche meno invasive e recupero più rapido per i pazienti”

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

(Adnkronos) - “L’introduzione delle tecniche chirurgiche endoscopiche mini invasive con l’ausilio di device, ci permette ad oggi di eseguire interventi sul naso e sull’orecchio molto più conservativi, offrendo al paziente un recupero funzionale molto più veloce e abbattendo completamente il dolore. Mediante l’utilizzo di questi strumenti, siamo in grado di accedere all’orecchio attraverso il condotto uditivo esterno, senza nessuna cicatrice per il paziente”. Così dichiara il dottor Luca Firrisi, Otorinolaringoiatra Clinica Ars Biomedica di Roma, a margine del 108° Congresso Nazionale SIO a Roma.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.