Cavo: "Grande disponibilità offerta terapeutica per pazienti con mieloma"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
09
Mar, Ago

Cavo: "Grande disponibilità offerta terapeutica per pazienti con mieloma"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - “Le novità nella terapia del mieloma multiplo sono relative alla disponibilità di almeno 10 classi di farmaci non chemioterapici, con meccanismo di azione tra loro diversi e talvolta complementari. Questo ci ha portato ad una grande disponibilità di offerta terapeutica per il paziente con malattia di

nuova diagnosi e ricaduta refrattaria”. Lo ha detto Michele Cavo, professore ordinario di ematologia, direttore dell'istituto di ematologia “Seràgnoli” e direttore della specializzazione in ematologia, Ircss Azienda ospedaliero-universitaria di Bologna, a margine dell’iniziativa ‘Molte vite ricominciano dalla ricerca’ nella Giornata Nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma.  

“Dalle classi di farmaci siamo passati poi alle classi di cellule che diventano farmaci - ha continuato Cavo - e questa è l’ultima frontiera in cui siamo entrati nella terapia del mieloma multiplo: quella che utilizza le cellule del paziente modificate geneticamente, le cellule Car-T. Due prodotti cellulari già approvati dall’Agenzia europea per il farmaco e in attesa del rilascio all’emissione in commercio da parte di Aifa. Senza dimenticare tutte le altre classi di farmaci che rappresentano opzioni terapeutiche alternative che ci consentono di arrivare nella rimborsabilità nel servizio sanitario nazionale fino alla quinta linea di terapia dopo la diagnosi”. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.