Lacrime e standing ovation, l’addio all’Opera di Parigi di Eleonora Abbagnato - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Gio, Lug

Lacrime e standing ovation, l’addio all’Opera di Parigi di Eleonora Abbagnato

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Con le lacrime lascio un teatro che mi ha dato tanto, cui devo la mia carriera internazionale, un grande, grandissimo teatro, il tempio della danza", ha commentato

 

Palais Garnier sold out per assistere all'Hommage à Roland Petit, protagonista Eleonora Abbagnato nel giorno dell'addio all'Opéra di Parigi. L'etoile direttrice del corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma ha danzato due tra i capolavori della letteratura coreografica del '900: 'Le Rendez-vous' su libretto di Jacques Prevert e musica originale di Kosma (le scene di Pablo Picasso) e 'Le jeune homme et la mort' da un'idea di Jean Cocteau sulla Passacaille de Bach. "Non ci speravo più di celebrare il mio addio a Parigi dopo 29 anni. Con le lacrime lascio un teatro che mi ha dato tanto, cui devo la mia carriera internazionale, un grande, grandissimo teatro, il tempio della danza". Numerosi les italiens accorsi nella capitale francese per omaggiarla. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002