Rocky IV, Sylvester Stallone: "Ivan Drago mi ha quasi ucciso davvero"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Gio, Giu

Rocky IV, Sylvester Stallone: "Ivan Drago mi ha quasi ucciso davvero"

Spettacoli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Mi ha polverizzato". Sylvester Stallone racconta di quel pugno ricevuto da Ivan Drago (Dolph Lundgren) che lo mandò in ospedale durante le riprese di Rocky IV. A raccontarlo è l’attore 75enne su Youtube nel documentario 'The Making of Rocky vs. Drago by Sylvester Stallone' . Sly, che ha scritto, diretto e interpretato

l'iconico film del 1985, volle usare il suono reale dei pugni e Lundgren - Cintura nera 4° Dan - accettò di combattere davvero.  

"Io non ho sentito (quel pugno) sul momento, ma più tardi quella notte il mio cuore ha cominciato a gonfiarsi", racconta Stallone. "La mia pressione sanguigna è salita a 260 e stavo per parlare con gli angeli. L'unica cosa che ricordo a questo punto è questo volo d'emergenza dal Canada" e il ricovero in terapia intensiva in u ospedale di Santa Monica in California per 4 giorni.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002