Inter-Atalanta 4-0, poker e ottava vittoria di fila: Inzaghi vede scudetto
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Dom, Apr

Inter-Atalanta 4-0, poker e ottava vittoria di fila: Inzaghi vede scudetto

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - L'Inter batte l'Atalanta 4-0 oggi nel match valido come recupero della 21esima giornata della Serie A 2023-2024 e compie un altro passo verso lo scudetto. La formazione allenata da Inzaghi si impone con i gol di Darmian, Lautaro,

Dimarco e Frattesi. L'ottavo successo consecutivo consente alla capolista di volare a 69 punti e di blindare il primo posto con 12 lunghezze di vantaggio sulla Juventus, seconda a 57. L'Atalanta, ferma a 46 punti, rimane a -2 dal quarto posto occupato dal Bologna. 

 

Nella sfida tutta nerazzurra, il primo squillo arriva al 13' con il gol dell'Atalanta. De Ketelaere va a segno, ma il Var pesca l'assist di mano di Miranchuk e cancella la rete. Dall'altra parte al 19' va in gol Barella, ma il dribbling su Carnesecchi e l'appoggio vincente sono vanificati dal fuorigioco segnalato. L'Inter aumenta i giri e alza la pressione. Al 25' Arnautovic innesca Lautaro, conclusione al volo potente ma imprecisa. Il gol arriva al 26'. 

Lautaro, nelle vesti di suggeritore, imbuca per Mkhitaryan che viene arginato da Carnesecchi, il piatto di Darmian risolve tutto: 1-0. Il monologo dell'Inter prosegue al 29'. Darmian cerca il bis, Carnesecchi vince il duello. Il portiere dell'Atalanta viene salvato al 39' dalla traversa che respinge la conclusione di Lautaro. L'attaccante argentino si rifà nel recupero: sinistro chirurgico, palla in rete e 2-0 al riposo. 

Il sipario sulla partita cala virtualmente al 54'. Il fallo di mano di Hateboer viene punito con il calcio di rigore che Lautaro non sfrutta: Carnesecchi respinge ma non può opporsi al tap-in di Dimarco, 3-0 e match in cassaforte. L'Inter cala il poker al 71' con Frattesi, che ringrazia Sanchez per l'assist nell'azione nata da un piazzato: 4-0 e Inzaghi vola verso lo scudetto. 

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.