Scudetto Inter, la firma di Lautaro: il 'toro' protagonista della seconda stella
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Mer, Mag

Scudetto Inter, la firma di Lautaro: il 'toro' protagonista della seconda stella

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Nel ventesimo scudetto dell'Inter sono tanti i giocatori decisivi ma l'uomo copertina non può che essere Lautaro Martinez. Il 'Toro' a 26 anni ha raggiunto la piena maturità ed è stato il capocannoniere della

Lautaro Martinez
Lautaro Martinez
 

 

Serie A con 23 reti. Al di là di un calo umano e comprensibile nell'ultimo mese ha segnato con una continuità impressionante, risolvendo con la sua classe diverse partite e risultando decisivo per il trionfo nerazzurro. 

Per Lautaro è il secondo scudetto con l'Inter, dopo quello del 2021 ma questo ha un peso specifico maggiore, perché tre anni fa era la 'spalla' di Romelu Lukaku, adesso è il capitano e il leader della squadra di Inzaghi.  

Argentino di Bahia Blanca Lautaro Martinez arriva in nerazzurro l'estate del 2018 a 21 anni dal Racing Avellaneda. Parte alle spalle di Mauro Icardi ma pian piano Luciano Spalletti gli concede sempre più spazio e nella seconda parte del campionato diventa titolare e, nel marzo 2019, segna su rigore il suo primo gol nel derby e a fine stagione conquista il quarto posto e la qualificazione in Champions League con l'Inter. Il salto di qualità arriva l'anno successivo con Antonio Conte in panchina e in campo dove forma con Lukaku una delle coppie gol più forti d'Europa. Nella stagione 2019-2020 chiude al 2° posto in campionato dietro la Juventus e raggiunge la finale di Europa League persa però contro il Siviglia. La stagione successiva porta i nerazzurri a vincere il diciannovesimo Scudetto. 

L'anno successivo vanno via sia Conte che Lukaku con Inzaghi e Dzeko al loro posto e Lautaro continua a crescere in leadership e in gol segnati. La stagione 2021/2022 porta la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana, ma arriva un amaro secondo posto in campionato alle spalle del Milan. Nel 2022/2023 vince ancora la Coppa Italia e la Supercoppa in Serie A è terzo dietro Napoli e Lazio e si toglie la grande soddisfazione di arrivare in finale di Champions. Lautaro è uno dei giocatori decisivi visti i gol a Benfica e Milan nei quarti e in semifinale, in finale non incide e i nerazzurri cedono 1-0 al Manchester City. Quest'anno la consacrazione 23 gol solo in Serie A e secondo scudetto. Ora a completare il quadro arriverà anche il rinnovo di contratto per legarsi ancora più a lungo all'Inter.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.