Ferrari argento alle Olimpiadi: "Dedicato a chi ha creduto in me" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Dom, Set

Ferrari argento alle Olimpiadi: "Dedicato a chi ha creduto in me"

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Una dedica per questo argento? A tutti quelli che mi hanno sostenuto, ma soprattutto a coloro che hanno creduto in me quando neanche io ci credevo, quando tutti pensavano che non sarei tornata e non ce l'avrei fatta, a quelle persone che mi hanno presa da zero e riportata fino a qua". Lo dice Vanessa Ferrari dopo la conquista della medaglia d'argento nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

alternate text

 

"Finalmente ce l'abbiamo fatta. Ero felicissima di aver fatto tutto quello che dovevo fare, come lo avevo sognato. Ho preso tutto, gli arrivi, i salti artistici, il giro, la coreografia che volevo emozionasse tutti quelli che mi guardavano e la giuria e spero di esserci riuscita, sono contenta di come ho fatto l'esercizio. Andare a prendere l'oro a Parigi? Non lo so, vediamo. Casella ha detto di sì? Può dire quello che vuole", aggiunge riferendosi al suo storico tecnico.

"Non avendo vinto l'oro magari proverà a prenderlo a Parigi, ne abbiamo già parlato. Non molla su questo concetto che vuole l'oro. Scherzo ma non troppo: è stata meravigliosa, ci ha fatto commuovere tutti", dice Casella. "Vanessa è contenta di aver dimostrato cosa può fare a quasi 31 anni una atleta immensa, un esempio per la ginnastica artistica mondiale", sottolinea il tecnico.

"Sapevamo che la Carey aveva un valore di partenza più alto però doveva fare l'esercizio perfetto e, onestamente, è stata impeccabile. Vanessa è stata superlativa, non ha sbagliato nulla, più di così non poteva fare. Un argento meritatissimo, siamo felicissimi", conclude Casella.