Apple lancia i chip M2, M2 Pro e M2 Max con i nuovi MacBook Pro
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Mar, Mag

Apple lancia i chip M2, M2 Pro e M2 Max con i nuovi MacBook Pro

Tecnologia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il modello da 16 pollici con M2 Max, la configurazione top proposta da Apple, costa 4.249 euro

alternate text

Apple ha annunciato il nuovo MacBook Pro da 14" e 16" con M2 Pro e M2 Max, la nuova generazione di chip pro Apple. L'azienda della Mela promette performance fino a sei volte più veloci rispetto al modello più veloce di MacBook Pro con processore Intel. Grazie all’efficienza energetica la durata della batteria sarà la più alta mai vista su un portatile: fino a 22 ore. Il nuovo MacBook Pro supporta il Wi-Fi 6E, che è fino a due volte più veloce rispetto alla generazione precedente, permettendo una connettività superiore, e anche HDMI avanzato, che supporta per la prima volta i monitor 8K. Con fino a 96GB di memoria unificata nel modello con chip M2 Max, chi crea contenuti può lavorare con scene di grandi dimensioni. Il display è Liquid Retina XDR, e completano la dotazione videocamera FaceTime HD a 1080p, sistema audio a sei altoparlanti e microfoni di qualità professionale. Saranno disponibili dal 24 gennaio e partono da 2.499 euro per il modello da 14 pollici, e 3.099 per quello da 16. Il modello da 16 pollici con M2 Max, la configurazione top proposta da Apple, parte da 4.249 euro.

M2 Pro amplia l’architettura del chip M2 per offrire una CPU fino a 12-core e una GPU fino a 19-core, insieme a un massimo di 32GB di memoria unificata. M2 Max potenzia ulteriormente le capacità del chip M2 Pro, con una GPU fino a 38-core, il doppio della banda di memoria unificata e fino a 96GB di memoria unificata. Entrambi i chip hanno inoltre tecnologie ottimizzate e studiate ad hoc, tra cui un Neural Engine 16-core più veloce e il media engine di Apple. Realizzato utilizzando la tecnologia a 5 nanometri di seconda generazione, M2 Pro è composto da 40 miliardi di transistor, quasi il 20% in più rispetto al chip M1 Pro e il doppio rispetto al chip M2. Ha 200 GBps di banda di memoria unificata, il doppio rispetto al chip M2, e fino a 32GB di memoria unificata a bassa latenza. La CPU 10-core o 12-core ha fino a otto high-performance core e quattro high-efficiency core, e raggiunge prestazioni multi-thread fino al 20% superiori rispetto alla CPU 10-core di M1 Pro. La GPU del chip M2 Pro può essere configurata con un massimo di 19-core, tre in più rispetto alla GPU di M1 Pro, e include una cache L2 più grande. La velocità grafica è fino al 30% superiore rispetto a quella di M1 Pro.

Per quanto riguarda M2 Max, ha 67 miliardi di transistor, 10 miliardi in più rispetto a M1 Max e oltre tre volte quelli del chip M2. Ha 400 GBps di banda di memoria unificata, il doppio rispetto a M2 Pro e quattro volte quella del chip M2, e supporta fino a 96GB di veloce memoria unificata. M2 Max ha la stessa CPU 12-core di nuova generazione del chip M2 Pro, ma piùpotente, con un massimo di 38-core, ed è abbinata a una cache L2 di dimensioni superiori. La velocità grafica è fino al 30% superiore rispetto a M1 Max.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.