USA, giudice federale rigetta la causa di Trump contro Twitter
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Lun, Giu

USA, giudice federale rigetta la causa di Trump contro Twitter

Tecnologia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il giudice della corte federale di San Francisco James Donato ha rigettato la causa legale intentata da Donald Trump contro Twitter, mossa lo scorso anno nel tentativo di riottenere il proprio profilo.

alternate text

 

Il social network aveva decretato il ban contro l'ex Presidente dopo i fatti di Capitol Hill, vedendo nei messaggi di Trump un incitamento alla violenza di quei giorni. La causa, registrata a ottobre, citava la mossa di Twitter come contraria al primo emendamento, ma il giudice ha sentenziato che trattandosi di un'azienda privata l'accusa non sussiste, in quanto il primo emendamento si applica solo agli organi statali. Donato ha anche rigettato l'accusa secondo la quale Twitter si sia mosso contro Trump dopo il condizionamento dell'opposizione. Recentemente, l'ex Presidente ha fondato il proprio social network, Truth. "Non tornerò su Twitter, resterò su Truth", ha dichiarato Trump a Fox News. "Spero che Elon Musk compri Twitter perché lo migliorerà ed è un brav'uomo, ma io resterò su Truth e non ho nessuna intenzione di riaprire il mio profilo Twitter".

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.