iPhone 14 e 14 Pro, un leak svela i colori disponibili
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Ven, Ago

iPhone 14 e 14 Pro, un leak svela i colori disponibili

Tecnologia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In un post su Twitter di un noto leader sono emersi nuovi dettagli su iPhone 14 e 14 Pro, nella fattispecie sui colori disponibili al lancio, che dovrebbe avvenire il prossimo ottobre. In particolare, la linea iPhone 14, nella quale ci sarà un modello da 6.1 pollici e uno da 6.7, sarà presentata in verde, viola, blu, nero, bianco e rosso.

alternate text

 

Il viola sarà il colore dell'anno per iPhone, secondo queste indiscrezioni, perché sarà presente anche nella linea Pro insieme con verde, argento, oro e grafite. Nel leak si parla anche dell'aspetto della schermata iniziale di iPhone con l'always on display attivo, ovvero il debutto dello schermo sempre acceso anche quando il telefono è in standby. Sembra che iPhone mostrerà l'orario e i widget che si è scelto di fissare nella lock screen, con un effetto di transizione dal bianco al colore. Infine, sempre tra le indiscrezioni rivelate dal leader di Twitter, sembra che Apple abbia definitivamente accantonato l'idea di realizzare parte di iPhone 14 Pro in titanio, rimanendo sullo stesso acciaio del 13 Pro. Una cosa cambierà, però: la velocità di ricarica. Il prossimo smartphone della Mela, infatti, supporterà la velocità a 30W rispetto ai 20 della generazione attuale. Sembra che i magneti della ricarica MagSafe saranno leggermente più larghi e più forti.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.