Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Gio, Apr

 

Jannick Sinner perde contro Novak Djokovic ed è fuori dall'Atp Masters 1000 di Montecarlo. Il 19enne talento azzurro, già numero 22 del mondo, esce di scena al secondo turno contro il campione serbo, numero 1 del mondo e prima testa di serie, con il punteggio di 6-4, 6-2 in un'ora e 35 minuti. Sinner può consolarsi almeno in parte con i complimenti di Djokovic, che nell'intervista a caldo dopo il match ha parlato di lui come "il futuro del nostro sport e forse anche già il presente". 

 

"Abbiamo lavorato tanto per ottenere questo risultato che non riguarda solo il calcio, ma tutto lo sport italiano. Non si tratta solo di riaprire uno stadio, ma di un momento simbolo. Quel giorno - è l’auspicio di tutti sarà il momento culmine di un percorso di ripartenza di tutto il movimento sportivo". Sono le parole del Sottosegretario al Governo con delega allo sport Valentina Vezzali all'Adnkronos dopo l'ok del Governo al pubblico agli Europei per almeno il 25% della capienza come richiesto dal'Uefa. "E’ un segnale che spero venga colto nel giusto modo: è la luce in fondo al tunnel", ha aggiunto Vezzali. 

 

Stadio Olimpico di Roma aperto per Euro 2021, con il 25% del pubblico -almeno- sugli spalti. "Abbiamo lavorato tanto per ottenere questo risultato che non riguarda solo il calcio, ma tutto lo sport italiano. Non si tratta solo di riaprire uno stadio, ma di un momento simbolo. Quel giorno - è l’auspicio di tutti sarà il momento culmine di un percorso di ripartenza di tutto il movimento sportivo". Sono le parole del Sottosegretario al Governo con delega allo sport Valentina Vezzali all'Adnkronos dopo l'ok del Governo al pubblico agli Europei per almeno il 25% della capienza come richiesto dal'Uefa. "E’ un segnale che spero venga colto nel giusto modo: è la luce in fondo al tunnel", ha aggiunto Vezzali. Quattro i match in programma nella Capitale a partire dall’11 giugno. Per quanto riguarda i vaccini ai giocatori agli Europei di calcio "verificheremo le eventuali esigenze ma anche i protocolli Uefa. Sono a disposizione dello sport, ma prima di tutto sono a disposizione del Paese". 

 

L'ok del Governo al pubblico agli Europei di calcio è "una gran bella notizia". Sono le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò all'Adnkronos, dopo l'ok del Governo Draghi almeno al 25% della capienza dello stadio Olimpico per gli Europei di calcio. "Un plauso alla Federcalcio e al presidente Gravina. Bravi il Governo e il sottosegretario Vezzali che con questa decisione danno speranza a tutto lo sport italiano". "L'Uefa può stare tranquilla, gli Europei a Roma saranno sicuramente un grande successo", conclude il numero uno dello sport italiano. 

 

Gian Piero Gasperini è stato deferito dalla procura antidoping, con richiesta di 20 giorni di squalifica, per "aver insultato un ispettore durante un controllo a sorpresa e inveito contro l' intero sistema antidoping, interrompendo un test in corso su un calciatore dell'Atalanta e obbligando il giocatore ad andare ad allenarsi".  

 

Il ritorno di Cristiano Ronaldo al Real Madrid più vicino? Secondo i bookie sì. Qualsiasi gesto, in campo e fuori, compiuto da CR7 viene analizzato a fondo per cercare di capire quale possa essere il suo futuro. Così il lancio della maglietta dopo la sfida con il Genoa non è passato inosservato nemmeno agli esperti di Sisal Matchpoint che ora vedono un Ronaldo-bis al Real Madrid più vicino rispetto a un mese fa. La Juventus, con cui il portoghese ha un contratto fino al giugno 2022, rimane sempre favorita vista la quota di 1,50 ma, quello che colpisce, è che un eventuale ritorno alla Casa Blanca si sia quasi dimezzato in soli 30 giorni. 

 

Ronaldo si sfila la maglia della Juve e la getta a terra. Il gesto, alla fine di Juve-Genoa, fa infuriare i tifosi bianconeri che criticano aspramente CR7. Il portoghese, nel match vinto 3-1 dai campioni d'Italia, non brilla. Nel primo tempo colpisce un palo ad un metro dalla porta, nella ripresa non riesce ad incidere. Alla fine, forse frustrato per l'assenza dal tabellino dei marcatori, sembra sfogarsi con un gesto plateale. Le critiche, dalla curva 'virtuale' della Juve, sono immediate. 

 

La Roma batte di misura all'Olimpico il Bologna nella 30ma giornata del campionato di serie A. A fissare il punteggio sull'1-0 finale la rete di Borja Mayoral al 44' del primo tempo. 

 

La Juventus sconfigge 3-1 il Genoa all'Allianz Stadium e conserva il terzo posto in classifica a 12 punti dall'Inter capolista e ad una sola lunghezza dal Milan. I bianconeri danno continuità al successo di mercoledì nel recupero con il Napoli dominando il match sin dalle prime battute e trovando il doppio vantaggio con Kulusevski e Morata, si addormentano in avvio di ripresa e subiscono il gol di Scamacca per poi chiudere la partita grazie a McKennie.  

 

L'Inter batte il Cagliari per 1-0 nel match valido per la 30esima giornata della Serie A e compie un altro passo verso lo scudetto. La capolista fatica e sfonda solo al 77' con il gol di Darmian. La rete del difensore vale 3 punti d'oro, che consentono ai nerazzurri di salire a quota 74 e di mantenere 11 lunghezze di vantaggio sul Milan. Il Cagliari rimane a quota 22, in terz'ultima posizione, e vede allontanarsi la salvezza: il Torino, a quota 27, è lontano 5 punti. 

 

Marvin Vettori batte Kevin Holland e vince ancora. Il 27enne di Mezzocorona centra la 17esima vittoria nella UFC, la quinta consecutiva, imponendosi ai punti nel main event dell'appuntamento di Las Vegas. Vettori, che ha un record di 17-4-1, conquista il successo con una prova in controllo. L''italian dream' prende le misure dell'avversario nel primo round, in cui Holland riesce a sfruttare il maggiore allungo. Dal secondo round, Vettori prende il comando delle operazioni nell'ottagono e controlla costantemente le fasi di lotta a terra. Holland ha un sussulto all'inizio del quinto round, mettendo a segno un destro potente e preciso. Vettori incassa e riparte con la strategia consolidata: a terra, senza lasciare respiro al rivale che può solo difendere. Vettori controlla e vince 50-44, missione compiuta.  

 

Il Real Madrid batte il Barcellona 2-1 nel Clasico e sale in vetta alla Liga. Nello spettacolare big match della 30esima giornata, i blancos sbloccano il risultato al 14' con Benzema, a segno con uno splendido colpo di tacco. Al 30' i padroni di casa raddoppiano con la punizione di Kroos, deviata dalla barriera. Il Barcellona riesce a riaprire il match al 60' con Mingueza, che trova la conclusione vincente da distanza ravvicinata. I catalani pressano e sfiorano più volte il pareggio. Messi però non lascia il segno e spreca una serie di calci di punizione da posizione vantaggiosa: il numero 10 sbatte regolarmente sulla barriera. Il Real chiude in 10 per l'espulsione di Casemiro ma resiste tra i brivid. Al 95', all'ultimo respiro, il Barcellona centra la traversa con Ilaix e sfiora il pari. Il Madrid ora affianca a quota 66 punti l'Atletico Madrid, che ha una gara in meno. Il Barcellona rimane a quota 65 e perde la chance di conquistare la vetta. 

Sottocategorie