Sport - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
14
Dom, Ago

Sport

Tutte le ultime notizie di sport: calcio, tennis, ciclismo, volley, basket, nuoto. I grandi tornei, le olimpiadi e i mondiali

 

I club della Superlega pagheranno dazio. "Se alcuni eletti scelgono di andare per la loro strada devono pagare le conseguenze delle proprie scelte di cui sono responsabili. Concretamente cosa vuol dire, siete dentro o siete fuori? Non si può stare a metà, pensateci bene tutti", dice Gianni Infantino, presidente della Fifa, esprimendosi nei confronti dei 12 club che hanno creato il nuovo torneo. "C'è molto da buttar via per un gioco finanziario a breve termine di qualcuno. Le persone ci devono pensare veramente attentamente assumendosi le proprie responsabilità", aggiunge. 

 

"Tutti i governi sono con noi, tutti i tifosi, tutti i media". Aleksander Ceferin, presidente della Uefa, non cita mai la Superlega nel suo discorso d'apertura al congresso di Montreaux. Ma spara ad alzo zero contro i 12 club che hanno annunciato la nascita del nuovo torneo e fa riferimento a "un tentativo di destabilizzare il nostro sport da parte di un gruppo ristretto di individui". 

 

Un terribile lutto colpisce Scottie Pippen. La star Nba, compagno di squadra di Michael Jordan nell'epoca d'oro dei Chicago Bulls, ha annunciato sui social la morte del figlio Antron a soli 33 anni. "Con il cuore a pezzi annuncio che ieri ho detto addio al mio primogenito Antron", scrive Pippen su Twitter.  

 

E' terminata la riunione della Lega di Serie A a cui hanno partecipato tutte e venti le società, comprese Inter, Juventus e Milan, che hanno aderito alla Superlega. I tre club hanno espresso la loro volontà di continuare a giocare in Serie A.  

 

Real Madrid, Manchester City e Chelsea saranno probabilmente espulse dalle semifinali di Champions League dopo l'adesione alla Superlega. E' quanto riferisce Jesper Moller, membro dell'esecutivo Uefa, all'emittente danese Dr. "I club devono andarsene e mi aspetto che accada venerdì. Poi dovremo vedere come finite il torneo", ha detto Moller, che è anche il numero uno della Federcalcio danese. "Venerdì ci sarà un comitato esecutivo straordinario", ha aggiunto. Tra le semifinaliste di Champions League, quindi, resterebbe in corsa solo il Psg, che non ha aderito alla Superlega. 

 

"Premesso che è difficile capire quali siano le reali motivazioni, è un tentativo che da una parte può essere affascinante, l'idea che le squadre più forti d'Europa si sfidino tra di loro. Però può esserlo i primi anni, ma poi non diventa un po' monotono dal punto di vista dell'intrattenimento? E poi, non va ad escludere le variabili? L'Atalanta, o l'Ajax, o le squadre serbe, croate, belghe e così via. Non vorrei diventasse limitativo nel confronto con le altre realtà calcistiche". Gianmarco Tognazzi, super tifoso milanista, analizza così con l'Andkronos l'annuncio della Superlega europea.  

 

La superlega? "E' un crimine, un'associazione di stampo mafioso, una forma di mafia nello sport. E' una cosa totalmente negativa e va proibita per legge. E' un'associazione a delinquere che privilegia solo alcuni, crea dei cartelli rispetto alla libertà nello sport, che è arte". E' la secca opinione di Vittorio Sgarbi, tifoso juventino, che commenta così all'Adnkronos l'annuncio di una superlega europea di cui farebbe parte, insieme agli altri club italiani Milan e Inter, anche la Juventus. 

 

"Agnelli, la più grande delusione di tutti. Non ho mai visto un uomo mentire così di continuo". Aleksander Ceferin, presidente della Uefa, attacca Andrea Agnelli. "Ho parlato con lui sabato pomeriggio, mi ha detto che erano solo voci", dice Ceferin riferendosi ai contatti con il presidente della Juventus, ormai ex presidente dell'Eca, sulla Superlega. La Juve è tra i 12 club che hanno fondato Superlega. La Uefa, con le federazioni nazionali, minaccia sanzioni durissime.  

 

"Ribadisco il nostro no alla Superlega". Il presidente della Figc Gabriele Gravina da Montreaux, dove domani si celebrerà il Congresso elettivo della Uefa, sottolinea la posizione della federcalcio in relazione al progetto annunciato nella notte da parte dei 12 Club che vogliono dar vita ad un nuovo torneo internazionale. "L’unica riforma percorribile è quella nata dalla proposta Uefa sulla Champions League, ogni tentativo di fuga in avanti è irricevibile e dannoso per il calcio europeo -ha continuato Gravina- l’adesione a questo progetto pone gli stessi Club fuori dal contesto riconosciuto dalla Fifa”. 

 

Jose Mourinho è stato esonerato dal Tottenham. Il licenziamento dello Special One, inizialmente anticipata dal Telegraph, è stata ufficializzata dal club londinese. L'esonero è arrivato dopo il pareggio di ieri contro l'Everton e il settimo posto in Premier League: "Il club annuncia che José Mourinho e il suo staff tecnico formato da Joao Sacramento, Nuno Santos, Carlos Lalin e Giovanni Cerra sono stati sollevati dai loro compiti". Fuori dall'Europa League per mano della Dinamo Zagabria, la panchina del Tottenham dovrebbe essere ora affidata fino al termine della stagione all'allenatore dell'Under 23, Ryan Mason. 

 

Lettera della Superlega al presidente della Fifa Gianni Infantino e al n.1 dell'Uefa, Aleksander Ceferin, per chiedere cooperazione ma anche rivelando di aver già intrapreso un'azione legale. "Siamo preoccupati che la Fifa e la Uefa possano rispondere a questa lettera di invito cercando di prendere misure punitive per escludere qualsiasi club o giocatore partecipante dalle rispettive competizioni", si legge. "Ci auguriamo che questa non sia la risposta a questa lettera e che, come noi, le organizzazioni riconosceranno i vantaggi immediati della concorrenza stabilita da Superlega". 

 

Un marchio della Superlega europea (Esl) è stato depositato all'ufficio marchi spagnolo il 10 gennaio di quest'anno. E' quanto risulta da una verifica effettuata dall'Adnkronos. Il richiedente risulta essere tale Miguel Ángel Galán Castellanos che, da una verifica dell'indirizzo di registrazione, sembrerebbe essere lo stesso Miguel Ángel Galán Castellanos presidente del Centro Nacional de Entrenadores de Fútbol (Cenafe), la scuola nazionale allenatori, in pratica la Coverciano spagnola. 

 

Jp Morgan finanzierà il progetto della Superleague. I 12 club "ribelli" dimostrano di fare sul serio: dopo l'annuncio ufficiale e l'uscita dall'Eca, i club membri hanno già trovato, nel colosso finanziario, il loro finanziatore. "Il nuovo torneo annuale fornirà una crescita economica significativamente più elevata ed un supporto al calcio europeo tramite un impegno di lungo termine a versare dei contributi di solidarietà senza tetto massimo, che cresceranno in linea con i ricavi della lega". Questo quanto scritto sul comunicato ufficiale di Jp Morgan. "Inoltre - prosegue il comunicato - il torneo sarà costruito su una base finanziaria sostenibile con tutti i Club Fondatori che aderiscono ad un quadro di spesa. In cambio del loro impegno, i Club Fondatori riceveranno un contributo una tantum pari a 3.5 miliardi di euro a supporto dei loro piani d’investimento in infrastrutture e per bilanciare l’impatto della pandemia Covid-19". 

 

"Il denaro non è tutto", "il calcio e lo sport sono di tutti". Così il leader della Lega Matteo Salvini sull'idea della Superlega annunciata dai 12 prestigiosi club europei, compresi Inter, Juve e Milan. “Da tifoso milanista, dovrei essere contento che la mia squadra possa partecipare ad una Superlega europea, incassando un sacco di soldi, a prescindere da merito, impegno e risultati - dice - Ma, da sportivo e da italiano, dico che il denaro non è tutto, e i milioni non sono sufficienti per azzerare simboli, storia, merito, cuore e passione". "Il calcio e lo sport sono di tutti - conclude - non di pochi privilegiati. Mi piacciono le vittorie conquistate con il sudore sul campo, non quelle comprate coi milioni in Borsa”.  

 

Rally in Borsa della Juventus con la nascita della Superlega, annunciata da dodici club europei poche ore fa. Il titolo avanza del 7,2% a 0,82 euro, dopo aver toccato un massimo di 0,85 euro all'avvio degli scambi a Piazza Affari.  

La nuova competizione calcistica infrasettimanale, la Super League, sarà governata dai club fondatori: Milan, Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Barcellona, Inter, Juventus, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Real Madrid e Tottenham hanno già aderito ed è previsto che altri tre club aderiscano.  

 

Anche la Fifa boccia l'idea della Superlega annunciata dai 12 prestigiosi club europei, compresi Inter, Juve e Milan, perché "non rispettoso dei principi" della Federazione. "La Fifa desidera chiarire che è ferma a favore della solidarietà nel calcio e di un modello di ridistribuzione equa che può aiutare a sviluppare il calcio come sport, in particolare a livello globale, dallo sviluppo il calcio globale è la missione principale della Fifa", afferma la Federazione internazionale del calcio.

 

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, si è dimesso da presidente dell'Eca, l'associazione che rappresenta le squadre di calcio in ambito europeo, e anche la Juventus ne è uscita come società. Agnelli si è dimesso anche dall'esecutivo Uefa. 

 

La Superlega è nata. Come funzionerà il nuovo torneo? Quando inizia? "La Super League è una nuova competizione europea tra 20 club che comprendono 15 club fondatori e 5 qualificati annualmente. Ci saranno due Gironi composti da 10 squadre ciascuno, che giocheranno sia in casa che in trasferta. La Super League, riunendo i migliori club e i migliori giocatori al mondo, riuscirà ad offrire un’emozione e un coinvolgimento mai visti prima nel calcio", si legge sul sito ufficiale, appena lanciato. I club che aderiscono "riceveranno 3,5 miliardi di euro per sostenere i piani di investimento e per assorbire l'impatto della pandemia". 

 

E' nata la Superlega. "Dodici prestigiosi club europei hanno annunciato oggi congiuntamente un accordo per costituire una nuova competizione calcistica infrasettimanale, la Super League, governata dai club fondatori. Milan, Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Barcellona, Inter, Juventus, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Real Madrid e Tottenham hanno aderito in qualità di club fondatori. E' previsto che altri 3 club aderiranno come club fondatori prima della stagione inaugurale, che dovrebbe iniziare non appena possibile", si legge in una nota, pubblicata sul sito delle società , comprese Juventus e Milan. Il progetto è destinato a creare un terremoto nel calcio europeo. La Uefa, prima ancora dell'annuncio, aveva prospettato l'ipotesi di provvedimenti dei confronti dei club, che rischierebbero l'esclusione dai rispettivi campionati nazionali. 

 

Finisce 1-1 il posticipo della 31esima giornata di campionato tra Napoli e Inter. Allo stadio Maradona gli azzurri frenano la corsa della capolista, andando in vantaggio al 35' grazie a un autogol di Handanovic ma nella ripresa Eriksen al 55' pareggia i conti. In classifica l'Inter sale a 75 punti, +9 sul Milan, a 60 i partenopei a -2 dal quarto posto occupato dalla Juventus.  

 

La Superlega non piace a Emmanuel Macron e a Boris Johnson. Il presidente francese e il premier britannico si sono schierati contro il progetto di un 'torneo per ricchi' che rischia di spaccare il calcio europeo. A fondare la Superlega dovrebbero essere Manchester United, Liverpool, Manchester City, Arsenal, Chelsea, Tottenham, Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid, Inter, Milan e Juventus. Macron ha chiarito che la Francia è pronta a sostenere "tutti i passi" che le istituzioni calcistiche valuteranno per difendere le attuali competizioni.

 

L'Atalanta batte 1-0 la Juventus vincendo la sfida Champions contro i bianconeri valida per la 31esima giornata di Serie A. A decidere l'incontro del Gewiss Stadium una rete di Malinovskyi, con tiro deviato da un bianconero, all'86'. In classifica i nerazzurri scavalcano i campioni d'Italia in terza posizione con 64 punti (2 in meno del Milan) a 62 la Juve. 

 

Vittoria importante in chiave salvezza del Torino che rimonta la Roma vincendo 3-1 la sfida delle 18 valida per la 31esima giornata. Alla rete iniziale dei giallorossi con Mayoral al 2' replicano nella ripresa Sanabria, 57', Zaza, 71' e Rincon al 91'. In classifica i granata, con una partita in meno, raggiungono Fiorentina e Benevento a 30 punti staccando di 5 lunghezze il Cagliari terzultimo. Si allontana la Champions per la Roma ora distante 8 punti dalla quarta posizione.  

 

Una Superlega al posto della Champions League con Juventus, Inter e Milan? Si rincorrono le voci sulla nascita di un torneo europeo organizzato dai club, con 3 squadre italiane coinvolte. Le società in ballo, come scrive il New York Times e rilancano anche media francesi, sarebbero Manchester United, Liverpool, Manchester City, Arsenal, Chelsea, Tottenham, Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid, Inter, Milan e Juventus. Il New York Times fa riferimento ad un annuncio imminente, quasi in contemporanea con l'ufficializzazione da parte della Uefa per una Champions League allargata a 32 squadre. 

 

Il Milan batte il Genoa 2-1 e conquista 3 punti d'oro per la Champions League. A San Siro i rossoneri passano in vantaggio al 13', sugli sviluppi di una punizione di Theo Hernandez la palla viene deviata e arriva sui piedi di Rebic che lascia partire un tracciante e beffa Perin. Al 37' arriva il pari dei liguri, sugli sviluppi di un corner Destro brucia Tomori e insacca. 

 

Il Sassuolo batte in rimonta la Fiorentina 3-1 al Mapei Stadium grazie a uno strepitoso Domenico Berardi che firma una doppietta in 3 minuti dal dischetto, 57' e 60', e Maxime Lopez, 75', che ribaltano il gol del primo tempo di Giacomo Bonaventura al 31'. In classifica la squadra neroverde sale a 46 punti, fermi a 30 i toscani. La doppietta di oggi porta Berardi a quota 101 gol in Serie A.  

 

La Mercedes di Lewis Hamilton partirà domani dalla pole position nel Gp dell'Emilia Romagna di F1 ad Imola. Il campione del mondo ha chiuso con il tempo di 1.14.411 davanti alle Red Bull di Sergio Perez e Max Verstappen. Per Hamilton è la 99esima pole in carriera sul 30esimo circuito diverso. Quarto posto in griglia per la Ferrari di Charles Leclerc, seguito da Pierre Gasly e Daniel Ricciardo. Settimo posto per Lando Norris. Ottavo crono per l'altra Mercedes di Valtteri Bottas, nono Esteban Ocon e chiude la top ten Lance Stroll.  

 

Juventus senza Cristiano Ronaldo contro l'Atalanta. Il portoghese si ferma per un infortunio muscolare e salta la sfida in programma domani a Bergamo. "Abbiamo una defezione importante: Cristiano Ronaldo non sarà della partita per un problema al flessore. Cerchiamo di recuperarlo per mercoledì", dice il tecnico bianconero Andrea Pirlo. "Il problema di Ronaldo è nato dopo la scorsa partita, non è riuscito in settimana a 'spingere' come riteneva opportuno. Preferiamo non correre rischi. Cristiano ha giocato più di quel che era previsto in Nazionale, altrimenti sarebbe tornato prima. L'accumulo di stanchezza è un problema per tutti", dice. Capitolo formazioen: "Domani sarà titolare Dybala. Anche Arthur e McKennie stanno bene, sono pienamente a disposizione. Domani Cuadrado può essere una soluzione, sia alto che basso. Abbiamo pensato a varie situazioni. All'andata? Abbiamo avuto un buon atteggiamento, mettendo pressione sull'Atalanta, e questo non deve mancare nemmeno domani". 

 

Rapina nella notte in casa del calciatore della Roma Chris Smalling. A chiamare il Nue 112 la moglie Sam, intorno alle 4,55. Tre uomini sono entrati incappucciati nella villa nel quartiere Appio Pignatelli sorprendendo il difensore giallorosso nel sonno e costringendolo ad aprirgli la cassaforte. Fuggiti con gioielli in oro e tre Rolex, i rapinatori sono tuttora ricercati dai poliziotti intervenuti poco dopo.  

Sottocategorie